Nuwara Eliya e le piantagioni di tè

Una delle ragioni per cui lo Sri Lanka è famoso nel mondo è l’eccelsa qualità della sua produzione di tè, eredità del passato coloniale britannico. Chi mi conosce bene sa che lo adoro: la mia colazione tipo è tè e biscotti da quando ho memoria (il latte non mi piace proprio). E quindi non potevamo andare via senza visitarne le piantagioni e provare le varie tipologie di questa deliziosa bevanda. Qui in Sri Lanka infatti si producono tre tipi diversi di tè: quello nero, il mio preferito, con le foglie lasciare essiccare e fermentare per perdere il colore verde a favore di una tonalità più ramata, il tè verde e una varietà curiosa, che non avevo mai sentito prima, di tè bianco, ottenuto dalle foglioline all’apice del fusto della pianta, e quindi più rinomato rispetto agli altri due.

tè ovunque ❤

Il passaggio dalle spiagge assolate alla zona delle piantagioni è stato repentino e per la prima volta in Sri Lanka abbiamo avuto addirittura un pò di freddo, quindi portatevi per lo meno una maglia da mettere in valigia per prevenire questa evenienza. Il paesaggio cambia radicalmente: ci addentriamo all’interno di una zona di altipiani, piena di vegetazione rigogliosa e con abbondanti corsi d’acqua. Il van inizia ad arrampicarsi su strade impervie e non smette di salire curva dopo curva, mentre rimaniamo incollati ai finestrini ad assorbire tutto quello che ci circonda.

Cascate di Ramboda

Facciamo una sosta in un punto panoramico che ci permette di ammirare le famose Cascate di Ramboda e ripartiamo per arrivare verso le piantagioni di tè Labookelie. Sono di proprietà del gruppo Mackwoods (ecco spiegata la scritta stile Hollywood che troverete all’interno delle piantagioni), e l’accesso è totalmente gratuito. Al suo interno troverete un museo del tè dove è possibile effettuare una visita guidata gratuita che spiega come viene prodotto il tè (la nostra guida era una signora carinissima che parlava un italiano abbastanza sgrammaticato, ci siamo capiti più o meno a gesti). Vicino al museo troverete anche il negozio dove, oltre a poter scegliere tra mille varietà di tè e mille tipologie di confezioni (tutte piuttosto care), è possibile berne una tazza con un dolcetto cioccolatoso. Curiosamente (almeno per noi) apprendiamo che in realtà il tè è stato introdotto in un periodo relativamente recente, a partire dal 1870 in poi. Le piantagioni di caffè erano state decimate da una carestia e gli inglesi , che a quel tempo governavano l’isola, ebbero l’idea di introdurre la coltivazione del tè. Un certo signor Lipton acquistò dei terreni lì, e il resto è storia!

Yummi!!!

La nostra prossima tappa è Nuwara Eliya (quasi a 2000 mt di altitudine) e per un attimo ci sembra di non essere piú in Sri Lanka e di essere incappati per sbaglio in un tipico paesino inglese. Le case non hanno nulla da invidiare a certe mansioni della campagna inglese, c’è addirittura un campo da golf, insomma è facile intuire che questo paesino è stato fondato da britannici nell’Ottocento a immagine e somiglianza della loro amata patria. Siamo solo di passaggio e quindi non abbiamo il tempo di visitare la cittadina per bene, ci fermiamo solo per mangiare un boccone e visitiamo brevemente un tempio induista, che ci fa capire di essere ancora in Sri Lanka, l’unico di tutta l’isola dedicato al dio Sita situato a 3-4 km dalla città in direzione di Ella.  Il tempio è abbastanza caratteristico soprattutto per il suo colore rosso acceso intervallato dall’oro delle rifiniture.

tempio di Sita Amman

Siamo quasi agli sgoccioli del viaggio ma per fortuna abbiamo ancora due esperienze da vivere prima di tornare; ci dirigiamo quindi verso Ella, dove avremo la possibilità di fare una passeggiata in montagna sul Little Adam’s Peak prima di arrivare alla tappa finale del viaggio, Kandy.

Una risposta a "Nuwara Eliya e le piantagioni di tè"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: