le concerie di Fez
AFRICA,  MAROCCO,  PATRIMONIO UNESCO

Un weekend a Fez

A febbraio di quest’anno (2024) sono riuscita finalmente a coronare uno dei miei sogni di viaggio: visitare un pezzettino di Marocco, paese che era sulla mia lista dei desideri da moltissimo tempo.

Abbiamo scelto Fez per una questione puramente economica (volo a un prezzo ragionevole con Air Arabia per 4 persone, ormai quasi un miraggio!) e devo dire che siamo rimasti veramente soddisfatti della nostra scelta.

Un blogger spagnolo che stimo moltissimo definisce il Marocco come “il più vicino dei paesi lontani” e secondo me questa definizione calza a pennello per descrivere un territorio così vicino a livello geografico all’Europa ma così lontano allo stesso tempo per storia, tradizioni e cultura.

Continuate dunque a leggere per scoprire come ci siamo organizzati noi e cosa abbiamo visitato a Fez.

Itinerario di 4 giorni a Fez

Madrasa al Attarine
porta Bab Boujloud

Questo è stato il nostro itinerario di 4 giorni a Fez ( in realtà 2 giorni pieni e 2 mezze giornate):

  • 10 FEBBRAIO: PARTENZA!!! Il volo che dovevamo prendere da Barcellona a Fez (due ore di volo) nel pomeriggio purtroppo è partito con 5 ore di ritardo. Per fortuna avevamo l’assicurazione sanitaria che copriva anche il servizio di reclamo ritardo voli di Air Help e due mesi dopo il viaggio ci è arrivato il rimborso economico per il disagio subito (750 € in totale). Abbiamo fatto in tempo semplicemente ad arrivare in aeroporto, incontrare il nostro driver (prenotato con l’aiuto del nostro Riad), arrivare in Riad, cenare e andare a dormire.
  • 11 FEBBRAIO: Abbiamo fatto una lauta e meravigliosa colazione nel Riad e poi ci siamo preparati per la visita guidata in italiano all’interno della Medina con Mounir, una guida turistica marocchina. La nostra idea del contrattare una visita privata era proprio per adattarci il più possibile alle esigenze dei bambini, per poter fare delle pause e gestire la visita autonomamente. Abbiamo pranzato fuori e ci siamo riposati nel Riad nel pomeriggio. Siamo poi usciti di sera nei dintorni dei Riad per cenare e siamo andati a nanna presto.
  • 12 FEBBRAIO: altra magnifica colazione nel Riad (che nostalgia di quelle colazioni) per poi visitare le rovine romane di Volubilis, patrimonio UNESCO che si trova a un’ora e mezza da Fez. E’ stata un’uscita abbastanza stressante, con delle strade sconnesse, un driver con musica araba a palle e bambini scontenti. Abbiamo pranzato nella Medina, pomeriggio rilassante in hotel e cena fuori.
  • 13 FEBBRAIO: Ultima colazione nel Riad, preparazione delle valigie e passaggio in macchina con driver privato. RITORNO A CASA!

Dove dormire a Fez

riad dar mansoura
salone interno del riad

Permettetemi di fare un piccolo inciso per parlarvi del Riad dove abbiamo alloggiato perchè ne vale proprio la pena. Il Riad Dar Mansoura ci è piaciuto moltissimo: la stanza che ci hanno dato era veramente enorme (due camere matrimoniali/due letti a castello) con delle finestre colorate meravigliose.

La colazione inclusa nel prezzo è veramente ottima, la aspettavamo con piacere ogni giorno. Li abbiamo contattati anche per organizzare alcune visite e transfer da e per l’aereoporto e sono sempre stati impeccabili. La posizione è invidiabile, proprio all’inizio della medina accanto alla porta Bab Boujloud, quindi super comoda anche per organizzare pick up e transfer. Potrete decidere anche di prenotare una cena direttamente all’interno del Riad ma ci sono anche ottimi ristoranti nei suoi dintorni (ve ne parlerò presto).

Cosa visitare a Fez e Volubilis

volubilis unesco
volubilis

Non sarei io se non vi dicessi che il motivo principale per visitare Fez e Volubilis è che sono due patrimoni UNESCO.

Fez è una delle quattro città imperiali del Marocco (la più antica) e la sua medina è, con ogni probabilità, la più grande che esiste e ospita anche l’università islamica più antica al mondo.

Volubilis è un complesso di antiche rovine romane tra i meglio conservati dell’Africa settentrionale. Generalmente vengono organizzate delle escursioni in giornata da Fez, che includono anche una visita a Moulay Idriss (un luogo santo per le persone di fede musulmana) e Meknes, un’altra città imperiale e patrimonio UNESCO. Noi abbiamo preferito organizzare invece una visita privata solo a Volubilis con i bambini, anche perchè da quello che avevamo sentito che a Meknes ci sono tantissimi lavori di restauro e non è possibile accedere alla maggior parte dei monumenti. Sarà per la prossima volta :)!

Alcuni dettagli organizzativi sul viaggio in Marocco

DOCUMENTI: Pur essendo un paese molto vicino all’Europa, si tratta di un paese extra-europeo per cui è necessario avere un passaporto valido per tutto il tempo di permanenza in Marocco. Se il soggiorno è inferiore ai tre mesi, non è necessario richiedere il visto.

ASSICURAZIONE SANITARIA: Non è obbligatoria, ma è fortemente consigliata dato che il livello di sanità pubblico marocchino non è paragonabile al livello di sanità occidentale.

TELEFONO: Non commettete il nostro stesso errore e ricordatevi di prendere una scheda SIM per poter utilizzare dati e telefono in Marocco. Noi ce ne siamo completamente dimenticati e ci siamo ritrovati a non avere accesso a internet al di fuori del Riad dove potevamo utilizzare il wifi.

ESCURSIONI VARIE: Lo stesso Riad vi proporrà la possibilità di organizzare visite ed escursione con la loro mediazione. Noi ne abbiamo approfittato varie volte, sia per il transfer da e per l’aeroporto sia per l’escursione a Volubilis. Se non volete approfittare del Riad, tenete conto che vari servizi come Civitatis o Get your Guide offrono ottime alternative per poter organizzare un meraviglioso weekend a Fez.

INSISTENZA MAROCCHINA: Avevo letto tantissimi commenti negativi sull’insistenza dei venditori della Medina ma la mia esperienza è stata completamente diversa. Si, è vero, ci tengono a vendere ma direi che è comprensibile, è da quello che dipende quello che metteranno in tavola quel giorno o meno, no? Al contrario, soprattutto con i nostri figli, sono stati tutti gentilissimi, regalandogli un sacco di cose e coccolandoli tantissimo. Che meraviglia!

Seguiranno degli articoli dedicati sia a Fez e Volubilis, ma intanto volevo sapere: siete mai stati a Fez o in Marocco? Avete ulteriori suggerimenti da dare a chi deve organizzare il viaggio? Vi aspetto nei commenti!

3 commenti

  • Eliana

    In molti hanno deciso di visitare il Marocco, e in particolare Fes, tra febbraio e aprile: un’ottima scelta date le temperature molto alte dei mesi estivi, in particolare a luglio e a agosto… E indovina io quando ho prenotato il viaggio in Marocco? :’)

  • Federica Assirelli

    Proprio come per te, il Marocco è nei miei sogni di viaggio da anni, ma ancora non sono riuscita ad andarci. Ho pensato anch’io ultimamente di iniziare da Fez perché è in effetti molto più accessibile come costi del volo, elemento che spesso mi ha fatto desistere per Marrakech!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.