viaggiatori unesco: Els Slots
PATRIMONIO UNESCO

Viaggiatori Unesco: Intervista con Els Slots

Qualsiasi viaggiatore Unesco, definizione che ho coniato per indicare gli appassionati dei patrimoni dell’umanità, avrà sicuramente sentito parlare di Els Slots. A me è capitato di incrociare il suo cammino un annetto fa mentre mi stavo documentando per un articolo da scrivere sul blog. Ho scoperto così il suo sito worldheritagesite.org che vi invito caldamente a visitare!

Ci si può registrare gratuitamente, spuntare dalla lista tutti i patrimoni dell’umanità visitati che appaiono poi su una mappa mondiale creata per ogni profilo. Ma c’è di più: largo spazio viene anche dato ai patrimoni che fanno parte della lista indicativa di ogni paese, possibili nuovi patrimoni dell’umanità. Se non vi ricordate come funziona il lungo percorso per la candidatura di un patrimonio, potete dare un’occhiata al mio articolo su come si entra a far parte della lista dei patrimoni unesco.

L’idea di fondo è semplice ma geniale: far interagire tra loro tutti i “viaggiatori Unesco“, persone accumunate dalla passione per i patrimoni dell’Umanità (non sono l’unica pazza dunque!) e che hanno come obiettivo ultimo nella vita quello di visitare tutti patrimoni sulla lista. La collaborazione è fondamentale: utilissimi i commenti degli altri iscritti al sito sul forum o le recensioni di ogni sito. Un’altra parte del sito che personalmente adoro si chiama “connections” (connessioni). Sono consigli utili per visitare patrimoni Unesco vicini tra di loro con indicazioni precise sul tempo da impiegare e mezzo di trasporto utilizzato. Fantastico, vero?

INTERVISTA CON ELS SLOTS

viaggiatori unesco: Els Slots
Foto originale di Els Slots

Dopo questa presentazione potrete dunque facilmente immaginare che tutti i viaggiatori Unesco che si rispettino non possono non conoscere Els! E’ per me quindi un vero onore poter ospitare sul mio blog una sua intervista, che spero possa essere interessante anche per tutti voi che leggerete questo articolo.

Benvenuta Els! Presentati brevemente per i nostri lettori:

Mi chiamo Els, ho 52 anni e vivo nei Paesi Bassi. Ho lasciato il mio lavoro come informatica quest’anno per dedicarmi completamente a viaggiare, visitare patrimoni dell’umanità e a lavorare più a fondo sul mio sito.

Parlaci più in dettaglio del tuo sito (worldheritagesite.org). Quando l’hai creato e con quale scopo?

La prima versione del sito risale addirittura al 1997, quando non era per niente comune creare siti web! Volevo sperimentare questa nuova possibilità: avevo infatti appena ricevuto in regalo un libro sui patrimoni dell’umanità. Nel libro ogni sito era accompagnato da una descrizione e una bella foto e pensavo che avrei potuto riprodurre lo stesso schema sul mio sito (con le mie foto e le mie recensioni).

Nel 2000 ho aggiunto la possibilità di poter commentare e creare profili anche per altre persone. E’ stato un enorme successo: pensate che attualmente sono presenti più di 9000 commenti sul sito! Quello di cui vado più fiera è proprio la forte comunità di viaggiatori unesco che si è creata nel tempo, con persone che si conoscono anche al di fuori degli schermi. E’ diventato quindi un sito le cui fondamenta poggiano sulla comunità, dove le persone possono aggiungere le loro storie, foto ed essere coinvolti attivamente nelle varie mansioni che lo mantengono attivo.

Parlaci della tua relazione con l’UNESCO. Cosa ti ha spinto a decidere di visitare tutti i patrimoni dell’umanità?

Mi piace soprattutto la grandissima varietà della lista- ti da la possibilità di sperimentare attività che non avresti mai preso in considerazione altrimenti. Ad esempio, ho scoperto di prediligere l’osservazione degli animali nel loro habitat personale, dopo essere stata per ore nella foresta sperando di vedere di sfuggita una scimmia durante un viaggio nel Parco Nazionale Manu in Perù.

Alcuni sognano di visitare tutti i paesi del mondo, ma essere viaggiatori Unesco è molto più difficile. Sarai “obbligato” infatti a scegliere percorsi poco transitati dagli altri viaggiatori. Non si tratta semplicemente di visitare la capitale o l’aeroporto internazionale, perchè ci sarà sempre qualche roccia ad aspettarti un qualche angolo di dimenticato del paese che stai visitando.

Qual’è stato il primo patrimonio UNESCO che hai visitato?

low angle photography of westminster abbey
Photo by Dominika Gregušová on Pexels.com

Il primo, da quando ho iniziato a contarli, è stato Westminster (Londra) in una gita di classe nel lontano 1987.

Qual’è invece il tuo preferito finora (domanda difficile da rispondere, lo so)?

viaggiatori unesco: els Slots
Foto originali di Els Slots
viaggiatori unesco: Els Slots

E’ veramente difficile decidersi, in effetti. Ti direi che la Valle di Kathmandu in Nepal è sicuramente tra i miei preferiti così come Hampi in India. Impossibile comunque non citare Angkor Wat e Machu Picchu, due autentici gioiellini.

Quale invece non ti è piaciuto o non ti ha impressionato più di tanto?

Foto delle colline del Prosecco di Wikipedia
Grotte del Carso Slovacco- foto di Siviaggia.it

Normalmente do a tutti i patrimoni che ho visitato un voto che va dall’1 al 10 e ci sono 6 siti che hanno ottenuto un punteggio inferiore al 3:

Quanti patrimoni dell’umanità hai visitato finora?

782 (Un numero di tutto rispetto, complimenti n.d.r.!)

Quali sono i prossimi viaggi e/o patrimoni unesco che hai in mente di visitare nel futuro?

Ho come obiettivo riuscire a visitare 1100 patrimoni dell’umanità entro il 2030. Questo ovviamente vuol dire che ho già programmato tanti grandi viaggi da quest’anno al 2030. Il prossimo grande viaggio sarà nell’Est del Canada a giugno di quest’anno.

Dove possiamo seguire i tuoi viaggi e le tue avventure?

Ovviamente sul mio sito www.worldheritagesite.org e sulla mia pagina instagram whtraveller dove posto foto di ogni patrimonio unesco che ho visitato.

Grazie a Els per aver condiviso con noi la sua grande passione e in bocca al lupo per le tue prossime sfide! Vi aspetto nei commenti per sapere se l’intervista vi è piaciuta o meno!

Potrebbe piacerti...

10 commenti

  1. firstepilprimopasso dice:

    Ma che brava Els! Non la conoscevo e mi ha incuriosito. Sono subito andata a vedere sul suo sito la mappa dei siti UNESCO. Quanti ce ne sono, non ci posso credere che Els ne ha visti più di 700!

    1. Martina Curra dice:

      E’ incredibile veramente!

  2. Bellissima intervista. Non conoscevo lei, né tantomento il sito internet. Sono stata piacevolmente colpita da questo modo di viaggiare. Davvero interessante.

    1. Martina Curra dice:

      La ammiro molto!

  3. Interessante intervista non conoscevo Els ed è stata una piacevole scoperta. Vedere tale amore per il viaggio e tale ambizioso obiettivo è un bello stimolo per tutti

    1. Martina Curra dice:

      Trovo anche io che sia una persona veramente ispiratrice!

  4. antomaio65 dice:

    Non avevo mai pensato all’idea del Patrimono Unesco come fil rouge dei viaggi da fare, di solito mi ci imbatto per caso. Però il sito di Els i incuriosisce tantissimo e anche la tua passione per i siti Unesco

    1. Martina Curra dice:

      Lei è veramente un passo avanti sui patrimoni dell’umanità ma anche io spero di raggiungerla un giorno 🙂

  5. Da amante dei Patrimoni UNESCO conoscevo bene Els Slots e i suoi viaggi! Anche io voglio visitarli tutti anche se sarà davvero dura e il Covid non ha aiutato! Non vedo l’ora di prendere il largo e di tornare a cercarli!

    1. Martina Curra dice:

      Mi fa molto piacere sapere di non essere l’unica a conoscere Els :)!

Se ti è piaciuto l'articolo, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.